Un’altra lista di film belli

Qualche mese fa, anzi quasi un anno fa, vi ho proposto una lista di film che avevo visto e che mi erano piaciuti molto. Dato il successo -inaspettato se devo essere sincera- di quel post, ve ne propongo un’altra, con la drammatica certezza che dimenticherò i migliori.
Ogni volta che guardo un film, infatti, me lo scrivo sull’agenda…ma secondo voi, io ho la pazienza di andare a ritroso a cercare un anno di film? Bravi. No.
Quindi accontentatevi di questi miei ricordi sparsi e confusi, tenete sempre in mente che mi addormento davanti allo schermo e siate clementi!
[Se "film belli" è la chiave di ricerca più diffusa per il mio blog dopo "passione cimiteri" e "cerniera che scende", devo forse farmi qualche domanda?] Read more

Maine – “Pet Sematary” (Stephen king)

Non c’era tappeto di aghi, lì. C’era un cerchio quasi perfetto di erba falciata, del diametro di dieci o dodici metri. Era delimitato per circa tre quarti da un folto sottobosco e per il resto da un groviglio di alberi caduti, che si presentava a un tempo sinistro e pericoloso. [...] La radura era zeppa di lapidi, evidentemente fatte dai bambini con tutto quello che avevano potuto trovare in giro: stecche di legno o di metallo, pezzi di latta. Si stagliavano simmetriche, contro il perimetro di bassi cespugli e di alberelli sparuti che si contendevano la luce e lo spazio vitale. La loro goffa manifattura, il fatto che di quello che c’era lì fossero responsabili degli esseri umani e lo sfondo creato dalla foresta conferivano al luogo uno strano genere di profondità [...] Read more

Lo scaffale d’oro di Sabrina

Lei è Sabrina, vive in Canada, è una scrittrice e tiene un blog bellissimo sul quale vi consiglio vivamente di seguirla. Entrambe suoniamo l’ukulele e, assieme, abbiamo deciso di fondare una band. Come ci possiamo chiamare? Consigli?

Il suo scaffale d’oro…scoppia (e ha tantissimi libri in comune col mio) ! Lasciamo quindi a lei la parola e sediamoci comodi ad ascoltare e prendere appunti! Read more

Noi, i ragazzi di Platzspitz

Ho letto “Noi, i ragazzi dello Zoo di Berlino” durante l’estate tra la terza media e la quarta ginnasio. Avevo trovato il libro a casa (faceva parte della raccolta dei Miti Mondadori a 2900 Lire) e non avevo idea di che cosa parlasse. Pensavo fosse una storia à la Enid Blyton (vi ricordate i libri della banda dei cinque? Una cosa del genere ambientata però tra gli animali dello zoo). Read more