Bulli e pupe

Se vi piacciono le atmosfere decadenti, se volete un locale caratteristico, con le pareti stipate di bottiglie polverose e quadri ingialliti…abbiamo quello che fa per voi.

Marseille è nascosto tra i vicoli sudici del Raval in una stradina dove passeggiano vere prostitute catalane (non molto carine e un po’ passatelle per dir la verità). Le vetrine oscurate e il gorilla all’ingresso (che seleziona cosa? Dentro ci sono cani e porci) fanno pensare ad un locale clandestino dei tempi del proibizionismo e noi ci siamo sentiti un po’ i gangster e le pupe americani degli anni ’10. L’ambiente è rumoroso, trovare un tavolo è impresa ardua, ma bersi una birra anche appoggiati al grande bancone, tra il viavai della gente e il vociare dei camerieri, è affascinante al massimo.

Unico neo, ma frequente in quel di Barcellona: dentro si fuma.

Vi piace? Ci volete andare? Ecco, c’è solo un piccolo problema. Marseille sembra sparito nel nulla. Abbiamo cercato l’indirizzo preciso, ma non ci ricordiamo la strada (siamo stati portati da due personaggi autoctoni) e google maps non ci è d’aiuto. Per dire tutta tutta tutta la verità, non siamo neanche tanto sicuri che si chiami così.

Un post inutile? Promettiamo solennemente che lo ritroveremo. Per adesso accontentatevi.

Marseille

vicoletto con le signorine discinte

Raval

Barcellona

Share the love!
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Buffer this pageEmail this to someone
  • Stefano

    mi prenoto.