Il degrado.

Sono giorni di pioggia. Sono giorni che guardi la TV con aria di sfida: ti accendo o non ti accendo? Decidi di accenderla. E trovi un sacco di programmi, un sacco di persone, un mondo che non capisci. Ci sono tante cose che mi hanno colpito, oltre al digitale terrestre che a casa mia non funziona ancora bene.

1) il programma “Uomini e Donne”. Lo so, ormai e’ ben noto che e’ un programma incredibilmente senza senso. Mi sono documentato: va in onda dal 1996, esiste in versione spagnola con il nome di “Mujeres y hombres y viceversa“. Quello pero’ che mi ha sbalordito e’ che ora esiste una versione “OVER”, ovvero le coppie da formare sono formate da uomini e donne anziani con eta’ superiore ai 65 anni. Ed e’ li’ che dopo molti mesi, chiamo mia nonna, che fortunatamente e’ a casa, con suo marito: insomma, ringrazio di non avere un nonno tronista e una nonna velina.

2) nella televisione del 2010, c’e’ anche un’intervista che mi lascia basito: quella tra Loredana Lecciso e Maria Carmela D’Urso, nota anche come Barbara D’Urso. Una simil-presentatrice che intervista una giornalista pubblicista radiata dall’albo. Ho girato invano perche’ ero veramente convinto, dopo aver visto questo pezzo di alta televisione, di vedere anche un dinosauro intervistato da uno scatolone, oppure Memo Remigi intervistato da Paola Saluzzi, a questo punto. E invece niente.

Ecco. E’ un po’ di tempo che non accendo la televisione, se non per alcuni programmi, pero’ tutto questo mi ha lasciato perplesso. Ritorno alle mie serie tv, che sono pura finzione, ma almeno e’ finzione dichiarata, e non mascherata da finte lacrime ed emozioni.

A.

Share the love!
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Buffer this pageEmail this to someone