Le parole che non riesco più a sentire

Io non ne posso più, ho bisogno di una pausa. 
Per favore, almeno per un paio di giorni, liberiamoci dalle seguenti parole (in stampatello, quelle particolarmente urticanti):

-startup, STARTUPPER (update: dimenticavo il pessimo STARTUPPARO)
-nativo digitale
-DIGITALE e basta
-entrepreneur
-EVENTO
-intern
-founder, CO-FOUNDER
-meetup
-PITCH
-angel investor
-incubatore
-PERFORMARE (usato proprio così, come un orribile e inesistente verbo)
-location
-BUSINESS
-HUB
-organizzare
-social media
-geek…o ancora peggio GEEKETTE
-forwardare (anche qui, praticamente una bestemmia)
-RUBY developer
-COMMUNITY MANAGER, sì, COMMUNITY MANAGER

Chiedo il weekend, non di più. Parlate BENE, quasi tutte queste parole hanno una corrispondenza italiana, USATELA.
E altrimenti prendete il contrario di ogni termine: ANALOGICO invece di digitale, IMPROVVISARE invece di organizzare.
Un MEDIA non può essere SOCIAL. Un media mette qualcosa tra voi e la vostra socialità.

Pensateci, e venitene fuori perché spesso mi sembrate proprio ridicoli.

O forse sono io che sto impazzendo.

Share the love!
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Buffer this pageEmail this to someone
  • simone

    old… and boring.

    ti propongo comunque di proporre le traduzioni dei termini inglesi.

    PS

    social media sono i media a carattere sociale invece che monodirezionale. Che termine proporresti?

  • Mi spiace ripetere una parola e rovinarti il weekend, ma devo chiederti cos’è geek in italiano (non credo secchione, come si usava ai miai tempi…) e anche per dire che geekette mi ha fatto morire dal ridere e domani la racconto a mia figlia!

    Ciao
    Alessandra

    • giuliadepentor

      Ciao Alessandra: geek in italiano significa proprio secchione. In ambito tech, si dice a uno che è un geek per non dargli del nerd (che a quanto pare è offensivo)!

  • Martina

    Io queste parole non le uso mai e neanche le sento (quasi mai).. dovro’ pero’ stilare la mia lista personale di parole indigeste…

    • giuliadepentor

      Purtroppo domani finisce la mia vacanza da queste parole orride. Ma ce ne sono altre, anche in italiano, che proprio non sopporto.