Lo scaffale d’oro di Annamaria

…avevo deciso di pubblicare uno scaffale a settimana ma il mio progetto ha avuto un successo inaspettato, ho già ricevuto un sacco di liste e sono felicissima!

Ecco perché ho deciso di fare uno strappo alla regola.
Il fatto che il primo scaffale mi sia arrivato da una persona speciale che mi ha anche fatto notare come oggi sia la giornata internazionale del libro (e io non lo sapevo! Ma dove vivo?) è certamente da interpretare come una spinta a pubblicare ben due liste nella stessa giornata!

Lei è Annamaria, ed è una nuoker storica (anzi una capanuoker, come Alice -la mamma di Nuok- chiama noi caporedattori) e ci siamo conosciute -di persona- a New York nel 2011. (ahhh, sospiri, che ricordi)
Avete presente quando incontrate qualcuno per la prima volta e vi sembra di conoscerlo da sempre? Con Annamaria -detta Annina- è stato esattamente così: è scattato quel “click” che ci ha fatto chiacchierare come due furie per tutta la sera. 

È stata lei a cogliere per prima il mio invito e, neanche a farlo apposta, sono venuti fuori un bel po’ di libri in comune.

Siete curiosi?

Ecco lo scaffale d’oro di Annina!

“Madame Bovary” Gustave Flaubert
“Il grande Gatsby” Francis Scott Fitzgerald
“Il nome della rosa” Umberto Eco
“Il mestiere di uomo” Alexandre Jollien
“Il giovane Holden” J.D. Salinger
“Cecità” José Saramago
“Trilogia della città di K.” Ágota Kristóf
“L’insostenibile leggerezza dell’essere” Milan Kundera
“Le città invisibili” Italo Calvino

E questa è la foto che ha scelto per descriversi come lettrice!

foto_libri

Share the love!
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Buffer this pageEmail this to someone