Una passeggiata con la neve

L’abbigliamento improbabile di chi non sa perché non ne ha mai vista così tanta .
La macchina fotografica che si riempie di neve ogni volta che la estrai dalla borsa, anche per qualche secondo.
Una passeggiata con i calzini bagnati e il berretto incrostato di ghiaccio. Una corsa che solleva nuvole bianche.
Un cimitero deserto e imbiancato dove quasi ci si sente intrusi perché il silenzio toglie il fiato.

Onestamente? Il momento più bello e emozionante da quando sono arrivata a Berlino.

 

PS: le foto quadrate sono di Alessio, le altre mie.

Share the love!
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Buffer this pageEmail this to someone
  • Se penso che un mese fa ero a Berlino mi viene il magone. Che città, l’unica che mi sia rimasta nel cuore al punto tale da desiderare di rimanerci a vivere. Se solo avessi un po’ di coraggio…